Ritardi dei pagamenti della PA: la situazione in Campania

Il tema dei ritardi dei pagamenti da parte della Pubblica Amministrazione, è molto importante per le imprese che forniscono beni e servizi agli enti pubblici: oltre il 60% della PA paga in ritardo e tale situazione dal primo al terzo semestre del 2017 sembra essere in peggioramento.

Nella maggior parte dei casi, infatti, i pagamenti arrivano dopo la scadenza, con un ritardo che va dai 21 ai 71 giorni. (Sole24Ore – Pagamenti PA: le imprese aspettano fino a 687 giorni. Il 62% sempre in ritardo)

Per quanto riguarda la situazione regione per regione, la Campania registra le performance peggiori.

Il Comune di Napoli, infatti, deve ancora far fronte al pagamento del 45% delle fatture del 2016, avendo corrisposto solo 423 milioni su 861, con un ritardo medio di 112 giorni; il Comune di Salerno, invece, risulta fermo ad appena il 23% delle 7.787 fatture 2016 liquidate, con un ritardo medio rispetto ai termini di legge di 59 giorni. (Salerno Notizie – Debiti della PA: in Campania da liquidare alle imprese 5,7 mld per fatture 2016)

L’entità dei ritardi è continuata ad aumentare anche nel corso del primo trimestre del 2017, così come emerge dai dati della Piattaforma dei crediti Certificati (PCC):

  • 143 fatture registrate nel 2016 per un valore di 1,1 Mld di euro
  • Il 70% degli importi da saldare
  • 15,8 giorni di ritardo medio ponderato
  • 46,2 giorni, il tempo di pagamento medio ponderato

Come fronteggiare i ritardi dei pagamento della PA?

Le imprese che sempre più spesso sono in difficoltà a causa dei ritardi degli Enti Pubblici, richiedono quindi che vi siano maggiori vincoli normativi sulla Pubblica Amministrazione, e che aumentino i controlli e le garanzie a tutela delle aziende.

Dall’analisi svolta da Banca IFIS emerge come, tra le metodologie più apprezzate per fronteggiare i ritardi e supportare il proprio business, la maggior parte delle imprese ritiene che il ricorso all’anticipo fatture sia la soluzione ideale per non essere limitate dai ritardi della PA e riconosce l’importanza del supporto dei servizi bancari.

TiAnticipo si presenta come la soluzione da percorrere: un metodo veloce, intuitivo e digitale per ottenere la liquidità dai propri crediti certificati in breve tempo.

NEWS CORRELATE

FORUM PA 2018

Forum PA 2018 è l’appuntamento annuale in cui si incontrano gli operatori delle aziende pubbliche e private. L’obiettivo è quello di fare il punto sull’innovazione e la digitalizzazione dei servizi offerti ai cittadini e alle imprese dagli enti centrali e locali. Da questa collaborazione prenderà forma un’agenda dell’innovazione da affrontare durante la nuova legislatura.

Pagamenti PA: scopri i numeri della regione Lazio

L’analisi Market Watch “Imprese e Pubblica Amministrazione, Gli strumenti per il finanziamento dei crediti commerciali” ha messo in luce come in alcune regioni i crediti PA vengano saldati entro la scadenza fissata. Evidenziamo qui la situazione della Regione Lazio.

PA e gestione stradale: nuovi investimenti per far crescere il comparto

“Tutte le strade portano a Roma”, come si suol dire, ma la gestione della rete stradale da parte della Pubblica Amministrazione è un processo tutt’altro che semplice. In Italia, infatti, esistono più di 7.000 chilometri di autostrade e oltre 840.000 chilometri di strade statali, regionali, provinciali e comunali. Questo enorme patrimonio di infrastrutture costituisce un …